Come lo stacco II: con gli attrezzi giusti

Dopo aver creato un modello, difficilmente si lascia intatto per più di qualche giorno. I mattoncini si riutilizzano, visto che non ne disponiamo in quantità illimitate, quindi occorre riciclare e riutilizzare.

Un buon costruttore tende ad evitare alcuni incastri, proprio in vista dello smontaggio, perché sono un vero inferno al momento di separare i mattoncini. Pur potendo ricorrere a trucchi per avere migliore presa, ci sono degli incastri che proprio non ne vogliono sapere, e capita di non poterne fare a meno.

I separatori di mattoncini (ancora imballati)

I separatori di mattoncini (ancora imballati)

Unica soluzione, i separatori di mattoncini.

I separatori, fronte e retro

I separatori, fronte e retro

Vanno acquistati in coppia, per poter sfruttare appieno la versatilità di questi piccoli gioielli.

L'uso dei separatori: piastra piccola su una grande

L'uso dei separatori: piastra piccola su una grande

Partiamo con una situazione abbastanza frustrante, mostrata nella foto sopra: una piastra piccola fissata su una più grande, con i bordi completamente inaccessibili. Non abbiamo nessun punto di appoggio per fare leva, e la presa è realmente debole, non avendo una superficie sufficiente per la punta delle dita. A meno di andarci con i denti, cosa che escludiamo a priori per non rovinare i pezzi, non c’è modo, a parte provare a torcere la piastra più grande per allentare la più piccola quanto basta per riuscire ad infilare la punta dell’unghia sotto il bordo.

L'uso dei separatori: la posizione corretta

L'uso dei separatori: la posizione corretta

Basta posizionare un separatore su due perni della piastra più piccola e fare leva.

L'uso dei separatori: il distacco è indolore

L'uso dei separatori: il distacco è indolore

Non occorre fare molta forza, è sufficiente muovere la mano e la piastra piccola si stacca praticamente da sola.

Altra situazione difficile, quella di due piastre della stessa misura serrate insieme.

L'uso dei separatori: qui ne servono due

L'uso dei separatori: qui ne servono due

In questo caso occorrono due separatori per operare.

L'uso dei separatori: uno sopra ed uno sotto

L'uso dei separatori: uno sopra ed uno sotto

I separatori hanno sia i perni superiori che i fori inferiori, questi ultimi di misura esattamente pari ai perni, per cui uno si inserisce nella parte inferiore e l’altro va sulla piastra superiore.

L'uso dei separatori: serve solo un po' di pressione

L'uso dei separatori: serve solo un po' di pressione

Una volta posizionati basta un minimo di pressione e le piastre si separano senza alcuno sforzo e senza il minimo danno.

L'uso dei separatori: ecco fatto

L'uso dei separatori: ecco fatto

Al termine dell’operazione le piastre rimangono attaccate una per separatore. Nessun danno, niente sforzi sovrumani per far presa, niente ricorso al dentista.

Il costo è realmente minimo, meno di cinque euro per due separatori, solo che è difficile trovarli. Acquistarli sul sito LEGO® è un po’ antieconomico, visto che le spese di spedizione pesano per più del doppio del costo dei separatori, l’unica possibilità è di inserirli in un ordine più grande o acquistarli tramite un sito amatoriale, tramite Bricklink.

3 risposte a “Come lo stacco II: con gli attrezzi giusti

  1. Pingback: Gru da autodemolizione | LEGO per adulti

  2. Pingback: Proteggere l’investimento in mattoncini | LEGO per adulti

  3. Mi ricordo ancora quando lo ordinai dal LEGO service tanti anni fa…rivoluziono’ tutto, ahaha!