Archivi tag: minifig

Per ridere: infROMAtion security

Vista la quantità di “hacker” che girano, ho pensato ad un piccolo aggiornamento alla sicurezza.

Il mio nuovo firewall

Il mio nuovo firewall

Minifig personalizzate: Mandrake il mago

Le Minifigures™ di LEGO® sono una delle serie più fortunate degli ultimi anni. Sono tantissime, e ne arrivano di nuove ogni tanto.
Ma non si può decidere in anticipo quale ti capita, per cui i “doppioni” abbondano. Ma niente va sprecato, basta carta, forbici, un po’ di tempo e, come sempre, pazienza e mani libere.

Mandrake, il mago dei mattoncini!

Mandrake, il mago dei mattoncini!

Ecco il risultato, abbastanza vicino all’originale.

Il mago (Minifigures™ serie 1)

Il mago (Minifigures™ serie 1)

La base di partenza è ottima, c’è già quasi tutto per creare il nostro Mandrake, manca il mantello.

Gli ingredienti per la trasformazione

Gli ingredienti per la trasformazione

Gli ingredienti sono: forbici, cartoncino leggero rosso (120g/m²), pinza per bucare i fogli, pennarello blu o nero. Il righello è opzionale, le misure le possiamo anche prendere ad occhio.

Buchiamo il cartoncino con la pinza vicino ad un angolo, e con le forbici ritagliamo un triangolo al cui vertice c’è il buco che abbiamo fatto. La dimensione del buco fatto con la pinza è perfetta per il “collo” delle minifig.

Il mantello ritagliato

Il mantello ritagliato

Con il pennarello coloriamo un lato del mantello, quello esterno, in modo da farlo diventare nero, o quasi. Attenzione a non prendere un pennarello troppo “carico”, il colore passa facilmente dall’altro lato, macchiando il rosso. Facciamo prima una prova su un altro pezzetto dello stesso cartoncino per capire quanto deve essere leggera la mano di colore.

Asciugato il colore, stacchiamo la testa alla minifig e infiliamo il mantello. Rimettiamo la testa e, delicatamente, diamo una sagoma al mantello, arricciandolo leggermente intorno al collo sul davanti, che si veda il lato rosso.

Per migliorare l’effetto, si possono usare due fogli di carta colorata, uno nero ed uno rosso, più leggeri del cartoncino, e ritagliare due mantelli identici da sovrapporre ed incollare, in questo modo il contrasto fra nero e rosso è più marcato, e si può “giocare” con la colla per dare una forma più mossa al mantello e simulare le pieghe della stoffa.

Per ridere: “Attaccati” alla vita

Fumetto di Jeremy Kramer e Eric Vaughn

Per ridere: not suitable for gangsters

Fumetto originale (C) Dan Piraro

(Via LegoExpress)

Per ridere: set “City Looters”

Set #2011: “i saccheggiatori”
(originale da The Poke, dove si trovano altre foto)

LEGO® su Giove

Domani, 5 agosto, intorno alle 17.30 ora italiana, partirà la sonda Juno (in italiano Giunone, la compagna del dio Giove nella mitologia) alla volta di Giove.

La sonda viaggerà per cinque anni, nel 2016 entrerà in orbita intorno al gigante gassoso, dove resterà per un anno, studiandone approfonditamente la struttura.

A bordo della sonda vi saranno tre minifig LEGO®, rappresentanti Giove, Giunone e Galileo Galilei.

Gli ospiti sulla sonda Juno

Gli ospiti sulla sonda Juno (immagine NASA/JPL-Caltech/KSC)

Giove è quello a sinistra, con in mano le saette, Giunone è quella al centro, con la lente d’ingrandimento a significare la ricerca della verità, mentre quello a destra è Galileo, autore di numerose scoperte sul pianeta, fra cui i quattro satelliti più grandi, detti appunto “galileiani”. In mano ha un modellino di Giove ed un cannocchiale.

Aggiornamento

Qui la notizia ufficiale dal sito LEGO.

Minifig con superpoteri in arrivo

Il 20 luglio LEGO® ha stretto un accordo con DC Comics® per usare i personaggi e le storie dei suoi fumetti per la creazione di minifig e set.

P1270625

Nella foto alcuni esemplari (probabilmente prototipi) della collezione, fotografati ad un convegno dedicato ai mattoncini.

Il giorno successivo, LEGO ha stretto un accordo identico con Marvel® per i relativi personaggi.

P1270617

Qui una foto dei relativi esemplari, mostrati allo stesso convegno.

Set e personaggi saranno utilizzati a partire al 2012, per cui prevedo un ulteriore collasso delle mie finanze.

C’è anche un concorso a premi, per partecipare occorre creare qualcosa sul tema supereroi con i mattoncini.

(Le notizie provengono da Brothers Brick, qui e qui)

LEGO® gadget: torcia a LED Vigile del fuoco

Vista qualche tempo fa in un negozio della grande distribuzione, ed acquistata in un nanosecondo.

Torcia a LED "Vigile del fuoco"

Torcia a LED "Vigile del fuoco"

Ha la stessa configurazione di una minifig, ed ha gli stessi snodi.

Si alimenta con tre pile mini stilo (o “AAA”).

La torcia accesa

La torcia accesa

Eccola accesa. Fa parecchia luce, anche con due soli LED. Sullo sfondo si vede una piccola parte della dotazione LEGO® del pargolo.

Cose da AFOL: Classici in LEGO®

AFOL: Adult Fan Of LEGO®, ossia un bambino mai cresciuto abbastanza per smettere di maneggiare mattoncini.

E’ il termine con cui vengono indicati i fan (alcuni ben oltre l’irrecuperabile, in senso buono) dei mattoncini LEGO® che hanno oltrepassato da un pezzo l’età massima scritta sulle confezioni, anche se su alcune viene indicata solo l’età minima.

Internet rappresenta una ulteriore valvola di sfogo per questa passione che, a differenza di molte altre, è realmente trasversale: copre tutte le fasce statisticamente significative della popolazione mondiale, senza eccezioni. Il numero di siti personali e di portali organizzati dedicati a creazioni che hanno come oggetto o sono in qualche modo correlate ai mattoncini LEGO® è incredibile.

Tempo permettendo, ho intenzione di mostrare alcune delle più degne di nota, sia per il livello di complessità per alcune che per l’inventiva e la creatività di molte altre, pur semplicissime nella realizzazione.

Iniziamo questo filone con una serie di foto famose, tutte disponibili in poster di vari formati, che molti di noi hanno esposte nelle proprie case, o comunque hanno visto esposte in moltissimi luoghi. Un AFOL inglese, Mike Stimpson, le ha reinventate usando come personaggi le minifig, ricreando i set e le ambientazioni usando mattoncini LEGO®. La serie completa è visibile su Flickr, in un album chiamato Classics in Lego. Di queste foto è possibile acquistare cartoline, stampe e poster, esattamente come gli originali da cui traggono ispirazione.

Lunch Atop A Skyscraper - Setup Shot

Nella foto, sempre di Mike Stimpson, è mostrato il set di una delle riproduzioni. Vale la pena vedere anche tutto il “dietro le quinte” delle foto di Mike, è illuminante.