LEGO® Technic: i set del 2012

Negli ultimi mesi dell’anno in corso arrivano le prime immagini su tutte le novità LEGO® dell’anno nuovo. Anche la serie Technic™ non fa eccezione.

Uno dei set Technic "piccoli" del 2012
Uno dei set Technic "piccoli" del 2012
Uno dei set Technic più grandi del 2012
Uno dei set Technic più grandi del 2012

Si va dal modello più piccolo, una copia “ridotta” del ben più imponente Mercedes Unimog 400, per chi non può permettersi il fratello maggiore, per arrivare al mastodontico e motorizzato set 9397 “Logging Truck”.

Tutte le informazioni sul sito per appassionati di Technic TechnicBrick.

(Via Brickset)

Annunci

Un giro in soffitta: gli antenati di Technic™

Nella mia visita in soffitta ho trovato qualche altra cosa che vale la pena mostrare, soprattutto agli appassionati.

I pezzi facevano parte di un set acquistato nella prima metà degli anni ’70 (non ricordo precisamente, forse il set #810 o uno simile). Non so se sia corretto, ma personalmente li vedo come precursori della nota serie Technic™.

Gli antenati: ingranaggi
Gli antenati: ingranaggi

Si connettevano con assi identici a quelli Technic™ attuali, di colore bianco lattiginoso, di cui purtroppo non ne è sopravvissuto nessuno.

Ingranaggio e pneumatico
Ingranaggio e pneumatico

Quello rosso, a nove denti, ha una doppia personalità: montato con un particolare pneumatico diventa una ruota.

E l'ingranaggio diventa ruota
E l'ingranaggio diventa ruota

Lo pneumatico ha delle tacche su un lato, in esatta corrispondenza dei denti dell’ingranaggio rosso, in modo da potersi combinare saldamente.

Per capire fino a che punto si spinga la precisione di accoppiamento di pezzi degli anni ’70 con pezzi del 2011, basta prendere un asse Technic™ acquistato nel 2011 e infilarci gli ingranaggi degli anni ’70.

Quasi 40 anni di differenza, eppure...
Quasi 40 anni di differenza, eppure...

L’accoppiamento è perfetto, giusta la forza necessaria, solida la tenuta.

Gli assi venivano connessi con il resto del modello usando dei mattoncini dimensione 2×4, con una particolare configurazione fori.

I mattoncini per inserire gli assi
I mattoncini per inserire gli assi

Vi sono fori per attraversare il mattoncino in tutte le direzioni dello spazio (anche longitudinalmente, nella foto non si vede), lasciando piena libertà di impiego degli assi e degli ingranaggi nella realizzazione dei modelli.

In 40 anni Technic™ si è evoluta ed arricchita, ma le sue origini furono certamente alla sua altezza.

Bugatti Veyron, in LEGO® Technic™

(Video rimosso per i motivi derivanti dall’incertezza sul dover ri-ri-ri-pagare quello che è già pagato, dettagli qui, qui e qui. Link al video)

Un modello telecomandato con cambio sequenziale a sette marce con retromarcia, ruote sterzanti e freni a disco.

Per non parlare del tettuccio apribile (elettrico), alettone (elettrico), sportelli e cofano apribile.

Questa è l’originale.

Macchina di Anticitera con LEGO®

Il 17 maggio 1902, esaminando un relitto di nave greca risalente all’anno 87 avanti Cristo, fu scoperto un meccanismo composto di ruote dentate, grande all’incirca come un volume enciclopedico. Il meccanismo era corroso ed incrostato, e ci vollero quasi 50 anni per capire a cosa serviva.

Il meccanismo è chiamato macchina di Anticitera, dal nome dell’isola in cui fu trovato. E’ un calcolatore per la posizione degli astri principali, ed è in grado di prevedere le eclissi di Sole.

Andrew Carol, software engineer Apple, ha creato un modello in LEGO® del meccanismo usando circa 1.500 pezzi. Usando il modello, ha correttamente previsto l’eclissi solare dell’8 aprile 2024, a dimostrazione dell’accuratezza sia del meccanismo originale che del modello in LEGO. Sotto, il video del meccanismo.

(Video rimosso per i motivi derivanti dall’incertezza sul dover ri-ri-ri-pagare quello che è già pagato, dettagli qui, qui e qui. Link al video)

(Trovato grazie al Tumblr Legos!)

Set 8256: il go-kart a ruote sterzanti

Dopo una giornataccia al lavoro, ho sentito il bisogno di un minimo di gratificazione, per cui sono passato da uno dei miei spacciatori di LEGO preferiti.

Avevo già visto la scatola, ma non mi convinceva molto. L’ho esaminata un po’ meglio ed ho visto che sembrava contenere dei pezzi particolari, per cui alla fine mi sono deciso.

Il set

In tutto sono 144 pezzi, non molti per una scatola Technic™: quasi sempre una buona parte è costituita da piccoli elementi di connessione, per cui le parti più grandi non sono molte, e questo set non fa eccezione, dato che più di 50 se ne vanno fra giunti, assi e perni.

LEGO set 8256 - la confezione
LEGO set 8256 - la confezione

Consente la realizzazione di due modelli, il secondo è una falciatrice di quelle con posto di guida, per prati di grande estensione.

LEGO set 8256 - le istruzioni e gli adesivi
LEGO set 8256 - le istruzioni e gli adesivi

La costruzione è relativamente rapida, ed il modello ha una aspetto gradevole. E’ immediatamente giocabile, con ruote sterzanti e il blocco motore che mostra il gruppo pistone/biella che si muove quando il modello cammina.

LEGO set 8256 - il go-kart completo
LEGO set 8256 - il go-kart completo

Particolarità

Sono presenti sia elementi di colori particolari, giallo-verde brillante (indice 119 del LEGO Digital Designer), sia pezzi rari, come il gruppo pistone, cilindro e biella, oltre a quattro assi flessibili in color argento metallico.

LEGO set 8256 - i pezzi speciali
LEGO set 8256 - i pezzi speciali

Le ruote sono identiche a quelle del set #8183, acquistato recentemente.

Considerazioni finali

Il set non è particolarmente entusiasmante, ma la presenza di pezzi speciali e di colori poco comuni lo rende comunque un buon acquisto, sempre nell’ottica di acquisire elementi e mattoncini per creazioni più complesse e articolate.